Blues Traveler by Konrad  

forse ricordate la fotocamera di carta Dirkon:

la Rubikon è simile ma è pure dotata di “zoom” ^_^

rubikon

qui la versione originale di Jaroslav Juřica

qui una versione modificata con tanto di zoom

3 Responses to “Dirkon sotto steroidi: la Rubikon pinhole con lo zoom”

  1. Eel Ario says:

    Una cosa mi sfugge o forse sono io che sono una capra senza i minimi rudimenti di tecnica fotografica ma.. uno zoom su una stenopeica a che serve?? Restringe il campo visivo e basta? La profondità di campo non è già illimitata anche senza zoom??
    Mi scuso in anticipo per le blasfemie pronunciate.

    • Latente says:

      si la profondità di campo è “illimitata” ma qui si cambia la lunghezza focale.

      una pin hole puo essere supergrandagnolare o normale o tele a seconda della distanza tra la pellicola e il “forellino”

      ad esempio molto usate sono le pinhole “supergrandangolari” usate con pellicole piane 4×5 o 120.

  2. krossmann says:

    Oddio ma questa è bellissima!