Blues Traveler by Konrad  

Tecniche creative polaroid: il trasferimento di immagine

che emozione, la mai prima volta in video :emozione:

commenti:
risposta all’amico Taxiguerrilla che mi chiede via gtalk come funziona il processo di scatto/trasferimento: Scatto la foto in giornata e poi aspetto a “sviluppare la pellicola” ossia a estrarla dalla macchina, quando torno a casa e sono pronto a fare il trasferimento. I famosi 10 secondi si contano da quando la pellicola viene estratta dalla macchina.
Quindi si riesce a fare giusto uno scatto al giorno, un pratica molto filosofica.

16 Responses to “[videoguida] Il trasferimento di immagine con le polaroid”

  1. Cigno says:

    grandissimo!
    stasera riprovo…

  2. Cigno says:

    …dimenticavo.
    Mi aggiungi su gmail?
    cigno78@gmail.com

    Grassie

  3. gantico says:

    grande latente!!!

    è ancora vivo il gatto? ha bevuto acidi per lo sviluppo? mangiato carta, polaroid o altro?

    🙂

  4. Cat says:

    Fantastico 😀
    E la presenza del micio è troppo simpatica 🙂

  5. stormy says:

    Funziona anche con le polaroid normali?
    Quelle con le quali viene espulsa la foto per intenderci…

  6. Latente says:

    @gantico

    nessun gatto è stato maltrattato per la realizzazione di questo filmato

    @stormy

    no, non se puede.
    con le 600 si possono tentare delle manipolazioni, come dei segni (vedi le ultime foto di Galimberti oppure con le mie colorazioni a mano:
    http://www.flickr.com/photos/e-coli/2315051432/

  7. Cigno says:

    grazie ancora Latente!
    adesso posto il risultato sul blog dopo il tuo video tutorial!

  8. Latente says:

    ogni trackback è sempre molto gradito 😉

  9. Luis says:

    grande! besos al tuo micio assitente… fantastico! ciao Luis

  10. Jessica says:

    Ma non è giusto!!! Ho appena acquistato una Polaroid sx 70 e adesso voglio fare questo procedimento ma non posso comprare un’altra polaroid!!! Che tristezza : (

  11. Latente says:

    @Jessica

    una color pack II si trova per poco.
    poi il problema è trovare le 669 o ID-UV 😛

  12. luis says:

    Ciao Michele
    per fare il trasferimento di emulsione bisogna avere una polaroid appena scattata?

    poi ho visto queste foto
    http://www.flickr.com/photos/oltremara/2366324756/
    fatte con una tecnica che usa beppe bolchi, secondo te che pellicole usa?
    sempre le 669? non si possono usare le tz-artistic o le fade to black?
    Luis

    • Latente says:

      penso sempre la 669 o le id-uv.
      con la tz-artistic e la fade to black si puo fare qualcosa di simile ma ti troveresti con rettangolo di plastica rigida, un effetto un pelo diverso.
      prendi una tua foto, girala al contrario, con l’unghia apri il brondino bianco e apri la pellicola, prendi la parte di plastica frontale con l’immagine, sotto l’acqua puliscila da tutto il biancume caustico stando attendo a non graffiarla.
      ecco adesso hai un rettangolino di plastica rigida semitrasparente, che puoi mettere in un vasetto.

  13. davide says:

    per utilizzare pellicole 669 o id-uv devo acquistare una delle tre macchine che hai mostrato nel video o ce ne sono altre compatibili?